Gli uomini hanno ottenuto un raro bonus dalla natura sotto forma di un orgasmo garantito in qualsiasi momento del giorno o della notte, in qualsiasi condizione, indipendentemente dal fatto che le sue mutandine si conficcassero nella natica sinistra o che il capo avesse urlato al mattino per essere in ritardo e versato. sulla relazione annuale. Tuttavia, la luminosità e l’intensità di questo processo possono essere diverse..

Come puoi dargli un tale piacere che dimenticherebbe in una febbre orgasmica l’instabilità della valuta e l’imminente viaggio da “nostra madre”, se ogni cellula e crepa sul suo corpo fosse già stata studiata, tutti i desideri, le posture preferite e si imparano movimenti piacevoli all’automatismo? Cioè, dare alla tua amata un orgasmo non è difficile, ma tutto è già noioso. Ma chi sta cercando troverà sempre, quindi, per conoscenze completamente nuove e utili sull’orgasmo maschile e le mie capacità, sono andato ad una lezione pratica presso il SEX.RF Training Center insieme alla nostra esperta Ksenia.

Come di solito, sono arrivato di corsa all’allenamento con il fiato sospeso, perché ero di nuovo in ritardo. Ksyusha e io siamo stati accolti da un allenatore che giocherellava con le perline tra le mani, senza fermarsi un secondo. Inizialmente, mi ha irritato un po ‘, perché non riuscivo a staccare gli occhi da queste perle. Come si è scoperto in seguito, in questo modo l’insegnante di sesso ci ha mostrato tutto il potere dell ‘”ancoraggio” psicologico: li ha suonati così forte che la prossima volta la ricorderemo sicuramente, se sentissimo un suono simile nelle vicinanze. Quindi ha consigliato di fare con un uomo, se all’improvviso il compito è sorto da qualche parte in un luogo pubblico per essere l’unico e solo per lui. Ho fatto roteare le perline attorno al pene con tecniche manuali, che verranno descritte di seguito, e le ho fissate a un incontro con gli amici. Ovviamente risciacquando l’accessorio prima di decorare il collo. Ecco! Tutte le altre donne furono lasciate indietro.

“La domanda è sorta in modo netto: fino a che punto posso spingermi, cercando di dare al mio amato piacere ultraterreno?”

La prima cosa che l’allenatore mi ha chiesto non era il mio nome, o il motivo di un’apparizione così violenta e improvvisa alla lezione – la domanda era retta: fino a che punto posso spingermi cercando di dare al mio amato piacere ultraterreno? Abbastanza logicamente, ognuno di noi risponderà che siamo pronti per andare avanti, se solo il tesoro avesse combattuto in convulsioni di piacere. Se solo tutti i pensieri riguardassero me, amato! Altrimenti, perché comparirei sui muri dove si parla dei segreti dell’orgasmo maschile? Ma non mi aspettavo che me lo dicessero e addirittura mi mostrassero due modi: stimolazione esterna e interna. È facile obbedire, ma si ottiene attraverso il lavoro e l’addestramento. La stimolazione esterna, come puoi immaginare, include tecniche manuali, rimming e massaggio dell’area del pene. Sembra spaventoso? È difficile mettermi in imbarazzo con queste parole, quindi non vedevo l’ora che arrivasse la seconda parte della lezione, dove avremmo potuto allenarci sui dildo di gomma. Dopo aver parlato dei punti più segreti del piacere negli uomini, dove il potenziale orgasmo maschile luminoso è saldamente sepolto, siamo venuti direttamente all’allenamento. E qui è imperativo “hackerare a morte” la regola più importante nella stimolazione esterna e non trascurarla mai:

Usiamo un lubrificante per massaggiare il pene, i testicoli e tutto ciò che lo circonda. È auspicabile, ovviamente, che il lubrificante sia siliconico (il lubrificante a base d’acqua è buono per i giocattoli sessuali). Quindi le sensazioni sono più morbide, i movimenti sono più fluidi. Un prerequisito è la temperatura corretta. Prima di applicare il lubrificante al corpo del tuo uomo, dovresti riscaldarlo tra le mani. Quando facciamo il massaggio, non togliamo le mani dal pene..

Per quanto riguarda le manipolazioni interne con il culo e le zone circostanti, e soprattutto il processo di anilingus, non tutte le donne hanno accesso al tallone maschile. Inoltre, non tutti noi siamo davvero pronti ad assumerci una tale responsabilità. Forse questo è più un momento psicologico: alla fine, questo luogo sarà per sempre connesso per tutte le persone con un processo completamente diverso che domina nelle nostre vite, che difficilmente può essere definito sessuale. Ci sono, ovviamente, persone diverse con preferenze diverse, ma per la maggioranza il verdetto è lo stesso: questa è una zona chiusa per qualsiasi invasione. Allo stesso tempo, poche persone sanno che ci sono più di 71mila terminazioni nervose nell’ano, quindi un luogo così ambiguo non dovrebbe essere cancellato. “Se non l’hai provato, non lo sai” è una semplice verità, ma così difficile per la nostra percezione. Se, tuttavia, il desiderio di arrivare all’abisso del piacere è presente in una donna, allora c’è un consiglio molto importante che viene portato agli ascoltatori nel linguaggio popolare: al fine di rimuovere la maggiore attenzione di un uomo all’area anale , puoi allargare le mani lungo la sua schiena: una mano si sposta verso la testa e l’altra verso le gambe. La zona dell’ano ama le morbide sensazioni di scivolamento e delicati movimenti della lingua: fai risaltare i raggi del sole con la lingua, imita le gocce di pioggia e tutto ciò che ti viene in mente. A proposito, è in questa zona che c’è semplicemente un brillante punto “da un milione di dollari” – un punto, la cui stimolazione solleverà un uomo in paradiso..

Dopo l’allenamento, ho notato che avevo un crescente desiderio di visitare un sexy shop il prima possibile e raccogliere per me molti accessori diversi che possono portare nuove sensazioni nella mia vita sessuale. Per me è stato come uno stato di passione: dovevo comprare qualcosa come una deliziosa torta per la sera per il tè, solo che questa volta faremo a meno del tè. E in conclusione, condivido una tecnica che mi ha suscitato molto entusiasmo. Penso che questa sia forse la dichiarazione d’amore più sincera di tutte. Inoltre, c’è la possibilità di diventare il primo nel suo uomo che adora il suo pene in questa forma..

Preghiera alla tecnica del fallo:

La tecnica più interessante ed estremamente semplice delle carezze manuali, che spesso non vale la pena praticare. Il nome parla già da solo: la preghiera deifica il membro di un uomo. La tecnica viene eseguita con un movimento che afferra i testicoli dai lati. Puoi posizionarti sotto l’uomo in modo che le tue mani si muovano lungo le zone erogene dello scroto e del pene. Le braccia sono parallele tra loro, le dita sui palmi sono unite. Con movimenti di cattura dal basso, saliamo a ondate sul pene. Le mani si muovono ad angolo l’una rispetto all’altra, come se pregassero gli dei più alti. Usando questa tecnica, sollevando il tuo pene preferito, i palmi si muovono verso l’alto. Sarà molto efficace se dici un paio di complimenti sinceri al tuo uomo. Tuttavia, queste parole non saranno dirette interamente a lui, ma al suo tesoro.

Naturalmente, Christina e io ci aspettavamo, se non una rivelazione, sicuramente qualcosa di incantevole da “Bright Male Orgasm”. Beh, almeno al livello di un’esplosione nucleare o dell’improvvisa apparizione di Robert Pattinson nudo nella mia doccia. Il presentimento non ci ha ingannati. Ci siamo imbattuti nell’auditorium, come al solito, a vele spiegate, perché eravamo spudoratamente in ritardo. Va notato che questa “classe” era fondamentalmente diversa dalla prima stanza in cui abbiamo appreso la saggezza thailandese. Niente tappeti, solo tavoli di vetro (come si è scoperto in seguito – per una migliore stabilità del Boris di gomma), specchi, sedie morbide, sacchetti trasparenti di preservativi, lubrificante, un trainer di gomma e … una sala gremita. Quest’ultimo ci ha particolarmente lasciati perplessi, perché l’orologio ci mostrava con insistenza le 13:00, era lunedì fuori e tutti i posti del pubblico erano occupati, quindi dovevamo persino sederci in angoli diversi, come le sfortunate aquile della poesia della Cvetaeva.

Un grazioso allenatore ci ha raccontato con forza e con grande forza il programma della futura lezione agli applausi delle signore dell’età di Balzac, che non avevano ancora perso il loro entusiasmo. Devo ammettere che c’erano molte donne “over 40”, almeno la metà di tutte le donne in palestra (in seguito si è scoperto che per alcune di loro questa è già la terza o la quarta lezione, ei loro mariti le mandano di nuovo).

Dopo aver conosciuto brevemente gli “studenti” e aver delineato un piano approssimativo del processo educativo, il formatore ci ha chiesto di disegnare un membro sul volantino che ci è stato dato. Un membro così banale, che di solito è dipinto sulla staccionata (le signore di “Balzac” hanno subito cominciato a fare storie, perché, secondo le loro assicurazioni, non avevano mai dipinto nulla di simile sulla staccionata). Si è scoperto che ci sono così tanti luoghi inesplorati sul signore-fallo che ci siamo persino sentiti a disagio. Nessuno ci ha spiegato queste cose durante le lezioni di biologia scolastica, ma invano. In circa mezz’ora, abbiamo imparato cosa sono le “guance” del pene, come stimolare l’uretra, dove si trova il solco nuziale, come trovare la cupola della testa e persino dove il pene ha le valvole (circa quanto si può fare con lo scroto, generalmente sto meglio non avrò abbastanza spazio comunque). E, naturalmente, perché siamo tutti segretamente riuniti qui, guardandoci l’un l’altro, come membri della loggia massonica – “un punto da un milione di dollari” e Sua Maestà Prostata stessa, a cui ognuno di noi sognava di arrivare. Una storia a parte è collegata al “punto da un milione di dollari”. Come ci ha spiegato Olga, questo punto, che si trova tra lo scroto e l’ano, è la proiezione della prostata. Ma puoi trovarlo nella tua amata solo in uno stato preorgasmico, come una felce nella notte di Ivan Kupala. E quelli i cui gentiluomini adorano il sedere come la pupilla dei loro occhi dovranno cercarlo. Altrimenti piangeva il loro “maschio brillante”.

“Si è scoperto che ci sono così tanti luoghi inesplorati sul lord-fallo che ci siamo persino sentiti a disagio. Nessuno ci ha spiegato queste cose durante le lezioni di biologia a scuola, ma invano “.

Devo dire che l’allenatore ha dedicato la parte del leone della lezione teorica a come portare il suo amante alla consapevolezza che noi donne stiamo cercando di raggiungere la sua prostata non per curiosità femminile, ma per buone intenzioni. Dopotutto, “un coniglio non è solo una pelliccia preziosa”, ma anche la salute sessuale del nostro prescelto in futuro. “È meglio che tu lo faccia durante i preliminari sessuali che un anziano proctologo in ospedale.” Non c’è niente di soprannaturalmente complicato nel massaggio prostatico, l’importante è seguire due regole: niente unghie (se la separazione con la manicure va oltre le tue forze – prendi uno speciale stimolatore prostatico) e TPN – “solo stato preorgasmico”. In altre situazioni, il gentiluomo potrebbe reagire in modo inappropriato..

Quando abbiamo familiarizzato con tutte le caratteristiche anatomiche dei nostri cari uomini, la lezione è arrivata senza problemi alla parte più eccitante: la pratica. Abbiamo tormentato un po ‘il nostro culo di gomma alla ricerca del tubercolo prostatico, ma in qualche modo pigramente, tutti erano interessati a “Boris”, che per tutto questo tempo languiva nel polietilene in compagnia di un sacchetto di lubrificante e un preservativo. Sotto la stretta guida di un trainer, abbiamo imparato ad applicare il lubrificante alla virilità con un effetto quasi 3D, e quando tutti i presenti ne sono stati generosamente imbrattati, finalmente, essendosi rimboccati le maniche, si è proceduto al programma manuale.

Le mani dell’allenatore svolazzavano sul Boris e lungo il percorso davano “schiaffi” mentali a chi non ci provava o sbagliava. Ad un certo punto, mi sono sentito come se fossi su una variazione più divertente del test di algebra, quando l’insegnante era in piedi su di te “finché non decidi”. Olga, devo darle il merito, ha resistito alla vittoria e l’ha mostrata pazientemente più e più volte, fino a quando anche la “galleria” ha iniziato a ottenere qualcosa di decente. Più di 20 tecniche di seguito, tra cui “Dog’s Face”, “Bud”, “Heart” e persino la sacra “Preghiera al fallo” sono state testate da me quella sera, anche se l’allenatore ci ha severamente vietato di realizzare un simulatore. un uomo. In primo luogo, tutto deve essere risolto fino al punto di automatismo sul Boris. Sinceramente avrei seguito il suo consiglio, ma i miei fedeli, vedendomi ingrassare fino ai gomiti rendendo la gomma “Boris” un altro “inchino” manuale, non hanno resistito.

Articoli simili